Comp. 19 – Modello Senza Zaino per una scuola comunità – II livello

20 students

DESCRIZIONE: Il percorso, destinato a docenti che già adottano in aula il modello Senza Zaino, è pensato in continuità con il primo livello di formazione e prevede un approfondimento operativo delle diverse tecniche dell’apprendimento differenziato. Il “cammino” del docente Senza Zaino si indirizza, dunque, verso i percorsi della co-progettazione e della co- ed auto-valutazione. L’esperienza di apprendimento contestualizzata e l’attività autentica costituiscono i punti focali dell’attività di progettazione didattica, che si sviluppa per mappe generatrici di conoscenze, abilità, competenze, coinvolgendo in modo consapevole e pro-attivo l’alunno, il gruppo, la classe, in ragione di una valutazione orientativa, formativa, metacognitiva, essa stessa generatrice di nuovi apprendimenti e volta ad incoraggiare e a valorizzare, piuttosto che a giudicare.

 

OBIETTIVI:

  • Saper progettare, organizzare e gestire attività differenziate, utilizzando tutte le tipologie di differenziazione previste nel modello Senza Zaino
  • Promuovere il tema della scelta
  • Condividere criteri e sperimentare strumenti di co-progettazione didattica con l’alunno
  • Condividere criteri e sperimentare strumenti di auto-valutazione e di co-valutazione didattica con l’alunno
  • Sviluppare nei docenti competenze finalizzate ad una corretta co-progettazione e co-valutazione dei percorsi di apprendimento nello spirito del proprio ruolo di docente facilitatore e dello sviluppo dell’autonomia e della responsabilità dei propri studenti
  • Portare a piena realizzazione – organizzativa (spazio-temporale) e didattica – il modello di scuola Senza Zaino
  • Rendere i docenti responsabili della manutenzione del modello Senza Zaino nella propria scuola e dotarli degli strumenti di monitoraggio e di valutazione di sistema funzionali a tale scopo.

 

Mappa delle competenze:

  1. Sa progettare, organizzare e gestire attività differenziate utilizzando tutte le tecniche di differenziazione previste nel modello Senza Zaino
  2. E’ promotore della scelta nelle sue classi
  3. Conosce gli strumenti e promuove le pratiche della co-progettazione per mappe generatrici che partano da esperienze sfidanti e contestualizzate
  4. Conosce gli strumenti e promuove le pratiche della co e dell’autovalutazione degli studenti
  5. È consapevolmente responsabile della manutenzione del modello Senza Zaino

 

 

PROGRAMMA:

1° INCONTRO (esperta Silvia Coppedè – tutor Maria, Angela Caffio)

Gli strumenti e le tecniche della differenziazione: l’importanza della scelta e la necessità della differenziazione nella pratica didattica quotidiana

2° INCONTRO: (esperta Silvia Coppedè – tutor Maria, Angela Caffio)

Progettazione e co-progettazione: le mappe generatrici, le esperienze significative di apprendimento, i criteri per la selezione e la scelta degli stimoli culturali

3°  INCONTRO (esperta Silvia Coppedè – tutor Maria, Angela Caffio)

Confronto alla pari e socializzazione della produzione dei corsisti

4° INCONTRO (tutor Maria, Angela Caffio)

Gestione del corso in piattaforma Sofia e Moro Learn; avvio socializzazione esperienze dei corsisti in aula)

5° INCONTRO(tutor Maria, Angela Caffio)

Confronto alla pari e socializzazione delle sperimentazioni effettuate

Instructor

Admin bar avatar Maria Caffio

Gratis